NIDO

Il nido jean piaget

Il Nido del Piaget è un servizio educativo che risponde ai bisogni dei bambini di età inferiore ai tre anni, favorendone un equilibrato sviluppo psicofisico.

“Alla scoperta del mondo con i cinque sensi, alla conquista delle prime autonomie con l’aiuto delle maestre. Qui scopro l’iniziativa, imparando a controllare il mio corpo.Imparo a misurarmi con gli altri bambini e a comunicare per fare. Riconosco ciò che produco e vedo che la mia storia lascia dei segni.”

Jean Piaget

Il nostro Nido assicura un ambiente che stimoli i processi evolutivi e conoscitivi del bambino, operando in un rapporto costante con la famiglia.

Due educatrici qualificate e due assistenti premurose seguono i due gruppi di bambini divisi per età, in tutti i momenti della giornata: dall’accoglienza all’uscita in un susseguirsi di momenti di routine legati alla cura del bambino, socializzazione, attività di sperimentazione, relazione e riposo.

il progetto educativo

Le educatrici si pongono in un atteggiamento propositivo nei confronti dei bambini, stimolandoli alla sperimentazione attraverso modalità proprie dello sviluppo cognitivo di questa età, privilegiando la percezione sensoriale – corporea come veicolo di apprendimento. Il nostro progetto educativo punta ai seguenti obiettivi:

Il contatto, l’attenzione, la gestualità creano un clima relazionale di accoglienza e di fiducia che trasmette al bambino la sicurezza necessaria per vivere ogni esperienza del percorso didattico.

Per autonomia non intendiamo solo l’abilità a esercitare senza aiuto esterno una qualsiasi attività, quanto il gusto e il piacere dell’esplorazione e della scoperta autonoma.

Il nostro nido favorisce l’esplorazione della realtà e la costruzione dell’identità che avvengono sulla base del movimento e del coordinamento spazio-temporale. Per questo motivo diamo grande importanza allo sviluppo della corporeità, stimolando il bambino alla conoscenza del proprio corpo, alla libera espressione del sé e all’affinamento delle competenze motorie sensoriali.

Al bambino viene proposta una varietà di esperienze: gioco finalizzato ( proposte ludiche con materiali strutturati per l’età che favoriscono lo sviluppo nell’area sensoriale, motoria, verbale), simbolico (i classici giochi del “far finta” che aprono alla simbolizzazione) e libero (i giochi di libera espressione di sé che rappresentano una fonte inesauribile per l’osservazione), unitamente a proposte di comunicazione verbale (alla rappresentazione simbolica segue la rappresentazione linguistica costruita attraverso il nominare gli oggetti, descriverli e attribuire loro un significato famigliare).

LA METODOLOGIA

La nostra metodologia è centrata sull’idea di un bambino competente. L’apprendimento è inteso come un processo attivo e creativo di sperimentazione e rielaborazione delle esperienze nell’incontro con i diversi linguaggi espressivi e con la relazione con l’Altro. È importante creare sia un ambiente stimolante che un clima di relazione accogliente ed empatico, per permettere ad ogni bambino di sperimentare, esprimersi e conoscere. Sul piano didattico proponiamo la metodologia dello sfondo integratore come strumento di progettazione, aperto a tutte le digressioni stimolate dalla curiosità dei bambini, tenendo ben in evidenza i traguardi che si ritiene i bambini possano raggiungere nelle varie fasce di età in base agli obiettivi stabiliti. Importante è vedere la scuola come un laboratorio di idee, di progetti e di iniziative con un bambino attivo che formula ipotesi e ricerca soluzioni, costruttore dei processi di crescita a di conoscenza con una forte autonomia e libertà di pensiero. L’insegnante attraverso una attenta osservazione del bambino, dell’ambiente, dei processi, è colei che favorisce tutto questo percorso di crescita. È fondamentale che il bambino accresca la sua autostima sia nel rapporto educativo sia nel riconoscimento dei suoi successi.
ATTIVITÀ DI SEZIONE

svolte dall’insegnante di sezione affiancate da un’assistente

:a scuola Jean Piaget ha fatto propria una visione realmente europea e così anche per abituare i bambini a un progetto educativo pluralistico e articolato, ha istituito dei laboratori condotti da insegnanti specializzati nella propria area disciplinare. Le attività, elemento importante nell’attuazione della progettazione annuale, sono:

NIDO: EDUCAZIONE MUSICALE

Educare alla musica e con la musica è un'attività formativa completa che permette di sviluppare numerose competenze comuni a molti campi di esperienza (i discorsi e le parole, la corporeità,...

Approfondisci

NIDO: GIOCO SIMBOLICO

Il gioco di finzione permette al bambino di agire “come se”, simulare azioni che derivano dal reale, diventandone padrone e sviluppando un'emergente capacità di rappresentazione mentale: fare la spesa al...

Approfondisci

NIDO: GIOCHI PER COMUNICARE

Hanno per obiettivo lo sviluppo del linguaggio e della conoscenza di persone, cose, ambienti. Filastrocche, canzoncine, piccole storie sviluppano il senso del ritmo, la memoria, la socializzazione, oltre ai concetti...

Approfondisci

NIDO: GIOCO DEI TRAVESTIMENTI

Travestirsi e truccarsi, indossando la camicia del papà o le scarpe con i tacchi della mamma, è il gioco più antico e affascinante del mondo. Attraverso questo gioco simbolico per...

Approfondisci

NIDO: GIOCO EURISTICO

Il Gioco Euristico o gioco di scoperta, è un'attività di esplorazione e di ricerca, in cui i bambini possono sperimentare o scoprire il "senso" e il significato degli oggetti e...

Approfondisci

NIDO: GIOCHI DA INCASTRO

Sono strettamente collegati allo sviluppo delle capacità spazio-temporali e per la coordinazione occhio-mano; sviluppano la capacità manipolativa del bambino. Anche a questi giochi partecipano gruppetti di bambini, seduti vicino ai...

Approfondisci

NIDO: ATTIVITA’ MOTORIA

Sono previste due ore settimanali di attività psicomotoria. L’attività è condotta nella palestra della scuola da un insegnante specialista in compresenza con l’insegnante di classe. Lo scopo dell’attività è l’incontro...

Approfondisci

NIDO: GIOCHI PER MANIPOLARE E TRAVASARE

Hanno lo scopo, attraverso l'uso di materiali diversi, di sviluppare la sensibilità tattile, la motricità, di imparare a modellare forme semplici, di apprendere il concetto dentro-fuori, di quantità, di trasformazione...

Approfondisci

NIDO: GIOCHI MOTORI

Tendono alla conoscenza graduale del proprio corpo sviluppando le capacità motorie (gattonare, camminare, correre, saltare, scendere, salire, arrampicarsi, stare in equilibrio, andare indietro ecc...).

Approfondisci
MEDIA

GALLERIA FOTOGRAFICA

Classe: NIDO / .
  • dalle 7:30 alle 13:30
  • dal Lunedi al Venerdì
  • 10-24 mesi
Classe: SEZIONE PRIMAVERA / .
  • dalle 7:30 alle 13:30
  • dal Lunedi al Venerdì
  • 24-36 mesi
un equilibrato ed attento alternarsi di momenti

giornata tipo

L’organizzazione della giornata al Nido permette un equilibrato ed attento alternarsi di momenti dedicati alla cura, al gioco, alle attività, al pranzo e al riposo. L’interiorizzazione della giornata scolastica è uno dei fondamentali traguardi che favoriscono l’integrazione, poiché, nella ripetitività delle routine quotidiane, i bambini trovano la sicurezza per compiere le prime esperienze di autonomia personale. Dal lunedì al venerdì la giornata al Nido è così scandita:
– Accoglienza bambini iscritti al tempo prolungato nel salone della scuola; i bambini riprendono contatto con l’ambiente e si ritrovano con i loro amici giocando liberamente; i genitori lasciano agli assistenti preposti all’ingresso consegne e danno notizie relative a necessità del bambino. dalle ore 07:30
– Accoglienza dei bambini nella propria sezione 8:15-09:00
– Cerchio di conversazione e spuntino a base di frutta 09:00-09:30
– Attività di piccolo/grande gruppo, di laboratorio e ludiche previste dal piano educativo-didattico 09:30-11:15
– Momento dedicato all’ igiene personale e alla preparazione per il pranzo 11:15-11:30
– Pranzo e successiva igiene 11:30-12:15
– Gioco libero o racconti e relax 12:15 in poi
– Uscita anticipata 12:00-13:00
– Uscite 13:30
– Uscite a tempo prolungato Dalle 14:30
 
 

Ai genitori è chiesta la massima collaborazione per il rispetto degli orari. Entrate ed uscite extra sono da concordare in direzione.

Le educatrici del Nido hanno l’obbligo di affidare i bambini soltanto ai genitori o altre persone maggiorenni munite di opportuna delega.

Al momento dell’uscita le educatrici danno un breve resoconto della giornata, ma per comunicazioni più approfondite  è opportuno fissare un appuntamento.

VUOI FISSARE UN APPUNTAMENTO?

Lascia che tuo figlio frequenti l'Istituto Jean Piaget per aiutare il tuo bambino a fomarsi in modo completo in tutti gli aspetti.
  • (+39) 0916523333
  • (+39) 3397207556
  • info@istitutojeanpiaget.it
  • Via Guglielmo Oberdan, 2, Palermo
Contattaci